Dichiarazione fiscale

Come dichiarare le tasse in Spagna

Che abbiate qualsiasi tipo di reddito in Spagna, che siate lavoratori dipendenti o abbiate un’ azienda in proprio, che siate in pensione o disoccupati, che siate residenti o non residenti in Spagna, dovrete presentare una dichiarazione fiscale.

Dichiarazione fiscale

Ci sono alcune eccezioni alla regola. Per esempio, non è necessario dichiarare se sei un lavoratore dipendente che guadagna meno di un certo massimale. Tuttavia, si dovrebbe comunque tenere un registro dettagliato di tutti i guadagni e verificare all’ ufficio delle imposte o con un consulente finanziario che non è effettivamente necessario dichiarare.

Se i tuoi guadagni sono invece al di sopra di questi livelli, è necessario fare una dichiarazione. Nessuno vii invia il modulo; è necessario ottenerne uno da sè recandosi presso l' ufficio delle imposte o una tabaccheria (estanco), dove sono venduti per pochi centesimi.

I diversi tipi di moduli fiscali

Ci sono tre tipi di modulo, una dichiarazione abbreviata, la declaracíon abreviada , il Modulo 103, che viene usato se avete bisogno di dichiarare redditi da pensioni o investimenti che sono già stati soggetti a ritenuta fiscale, una semplice dichiarazione, chiamata declaracíon simplificada, il Modulo 101 , che deve essere utilizzato se si dispone di redditi provenienti da locazione, aziende ed entrate di tipo agricolo o alle plusvalenze derivanti dalla vendita di una sede permanente dove il guadagno totale è da reinvestire in un altro immobile in Spagna, una dichiarazione ordinaria, detta declaracíon ordinaria, il Modulo 100, che vale per tutte le fonti di reddito diverse da quelle precedenti e copre tutte le attività imprenditoriali, professionali e le plusvalenze.

Purtroppo, per la maggior parte delle persone che cercano di guadagnarsi da vivere in Spagna, questo ultimo tipo, lungo 13 pagine, è quello più complicato dei tre, ed è anche quello più richiesto!

Aiuti da parte dell' ufficio delle imposte

Tuttavia, l' aiuto è a portata di mano, sia dal consulente fiscale che dall' ufficio delle imposte, sotto forma di un programma di computer innovativo chiamato PADRE: Programa de Ayuda a la declaracíon del Impuesto sobre la Renta de las Personas Físicas che è il risultato di un grande sforzo da parte delle autorità fiscali per aiutare a dichiarare la vostra tassa correttamente. (Essi sostengono che si tratta di "un sistema semplice, sicuro ed affidabile, perché è stato scritto dal fisco stesso"!)

Per utilizzare il sistema PADRE, si può andare all’ ufficio delle imposte, in cui il personale vi aiuterà ad inserire i vostri dati nel programma del computer, che viene eseguito sul sistema operativo Windows. Dato che l' ufficio delle imposte è pronto a promuovere il sistema, se lo si utilizza per la vostra dichiarazione, saranno versati eventuali rimborsi che vi sono dovuti. Tuttavia, non basta recarsi all’ ufficio delle imposte. È necessario telefonare allo 901 223 344 e prendere un appuntamento per vedere un determinato membro del personale. Nelle zone dove c’ è un gran numero di residenti stranieri, ci può essere un membro del personale che parla inglese, ma non dipendono solo da questo fattore.

Quando si va nell’ ufficio delle imposte per un appuntamento, si dovrebbe portare con sé gli estratti conto della banca mostrando l’ interesse e il saldo medio ricevuto e qualsiasi prova riguardo azioni, quote, obbligazioni e ogni altro bene che si possiede in Spagna o all' estero, eventuali dichiarazioni e ricevute per le imposte pagate in un altro paese, e, naturalmente, quei documenti di vitale importanza, quali passaporto, permesso di soggiorno e certificato NIE. Potete trovare una spiegazione più completa del sistema PADRE in inglese sul www.agenciatributaria.es .

Se non è possibile andare all' ufficio delle imposte, si potrebbe scoprire che la vostra banca ha il programma PADRE e può inserire i vostri dati tramite il proprio computer; in tal caso un membro del loro personale dovrebbe aiutarvi a prparare la vostra dichiarazione. Tuttavia, se la posizione fiscale è complicata o se si preferisce l' aiuto di esperti o un tipo di aiuto indipendente, è meglio consultare un consulente fiscale. Molti di loro hanno accesso al programma PADRE e le spese sono di circa € 35 per la dichiarazione dei redditi semplice e di circa € 60 per una più complicata.

Scadenze per le dichiarazioni fiscali

L' anno fiscale spagnolo va dal 1 gennaio al 31 dicembre, e dipendenti devono presentare le loro dichiarazioni tra il 1 ° Maggio e il 20 Giugno dell' anno successivo, anche se pensi di avere diritto ad un rimborso, questo termine è prorogato fino al 30 Giugno. Si pagano le imposte sul reddito in arretrato, quindi i redditi percepiti nel 2005 si dichiarano nel 2006. I lavoratori autonomi devono fare dichiarazioni trimestrali.

Per i ritardi nel pagamento, anche di un giorno, si applicherà una maggiorazione, di solito, del 20%, anche se si può ufficialmente chiedere una dilazione di pagamento. Se si dispone di un consigliere bisogna assicurarsi che curi dei vostri affari fiscali per voi, che paghi in tempo e prenda le ricevute dei pagamenti. Se non lo fa lui, sarai tu il responsabile per la sanzione.

Si consiglia di conservare una copia della dichiarazione fiscale per almeno cinque anni, che è il periodo massimo in cui i guadagni sono suscettibili a verifica dalle autorità fiscali. Dopo cinque anni, le imposte non pagate non possono essere raccolte.

Dipendenti

Se sei un lavoratore dipendente, la vostra situazione personale sul reddito è relativamente semplice. C' è un sistema di “come guadagni paghi” e il vostro datore di lavoro deduce le imposte (detta ritenuta fiscale) annuali, in modo che non si dovrebbe avere più nulla da pagare. Recenti miglioramenti nel sistema fanno si che l’ importo venga calcolato esattamente e che corrisponda il più possibile alla vostra responsabilità fiscali e indennità. Normalmente, anche se si lavora per qualcuno e l’ imposta sul reddito è detratto dal tuo stipendio, siete voi i responsabili per la presentazione della vostra dichiarazione dei redditi, non il vostro datore di lavoro. L' agenzia tributaria nazionale calcola che cosa dovete o che cosa vi è dovuto e vi invia un modello (105) da verificare, firmare e restituire; ogni eventuale rimborso verrà versato entro la fine di Aprile.

Lavoratore autonomo

Se siete lavoratori autonomi, avete contabilità ed obblighi fiscali diversi da quelli di un dipendente. Ci sono due tipi di imposte per i lavoratori autonomi. Bisogna andare all’ ufficio delle imposte più vicino alla zona in cui si prevede di lavorare e completare e consegnare il modulo 037. Questo modulo verrà timbrato dall' ufficio delle imposte e ribadirà il metodo di pagamento delle tasse.

Se sei un imprenditore individuale che opera senza una entità commerciale specifica (come una SL o SA), potrebbe essere necessario iniziare a pagare le tasse con il sistema módulos (questo è deciso per te dall' ufficio delle imposte, e non hai voce in capitolo riguardo la faccenda!). Con questo sistema, l' ufficio delle imposte valuta il probabile reddito della vostra impresa ed ogni trimestre si pagheranno le tasse in base a questo importo, a prescindere dal vostro reddito attuale, anche se pari a zero. Il vantaggio di questo sistema è che non c'è bisogno di tenere una contabilità o preparare fatture IVA, è sufficente presentare una dichiarazione ordinaria alla fine dell' esercizio.

In caso contrario, si effettueranno i pagamenti secondo il sistema standard, noto come stima diretta (estimación directa), ma questo significa che si deve fare la dichiarazione trimestrale e le dichiarazioni IVA e bisogna anche o applicare un sistema di doppia contabilità per conto proprio o coinvolgere un commercialista che svolga tutte le pratiche a nome vostro. Almeno con il sistema di stima diretta, se si guadagna meno si paga anche di meno. È possibile cambiare dal sistema módulos al sistema di stima diretta dopo un anno se si pensa che sia meglio per voi.

In entrambi i casi, è necessario versare il saldo dell' imposta sul reddito e allo stesso tempo proceder con la vostra dichiarazione. È possibile pagare o l' importo intero quando si invia il modulo oppure il 60% con la dichiarazione e il resto pagarlo poi dal 5 Novembre successivo. Potete prendere il ricavato dall' ufficio delle imposte cui si sta resiedendo a fini fiscali e pagare lì oppure presentarlo e pagare direttamente dal tuo conto in qualsiasi delle banche designate sul territorio. Se si paga all’ ufficio delle imposte, il pagamento deve essere effettuato in contanti (attenzione ai rapinatori!). Se il pagamento non è dovuto, è comunque necessario presentare una dichiarazione.

Tassa sul patrimonio

Conosciuto come Impuesto Extraordinario sobre el Patrimonio, ma di solito indicato semplicemente come patrimonio, questa è una tassa regionale, che deve essere pagata in aggiunta all' imposta sul reddito ed è (al tempo stesso) riscossa su residenti e non residenti, anche se per i non residenti è diversa.
Residenti: Se siete residenti in Spagna, i vostri debiti sono basati sul valore di tutti i vostri beni in tutto il mondo, comprese proprietà, veicoli, beni aziendali, denaro depositato su conti bancari, gioielli, titoli e azioni e qualsiasi altra cosa che possa contribuire alla ricchezza. È necessario produrre estratti conto bancari di fine anno, mostrando un saldo medio.
I non residenti: I non residenti devono solo dichiarare i loro beni e il patrimonio in Spagna ma non hanno diritto a una riduzione contro la tassa sul patrimonio. Le tasse sopra elencate vengono applicate.

Ci sono alcune eccezioni alla regola. Per esempio, non è necessario dichiarare se sei un lavoratore dipendente che guadagna meno di un certo massimale. Tuttavia, si dovrebbe comunque tenere un registro dettagliato di tutti i guadagni e verificare all’ ufficio delle imposte o con un consulente finanziario che non è effettivamente necessario dichiarare.

Se i tuoi guadagni sono invece al di sopra di questi livelli, è necessario fare una dichiarazione. Nessuno vii invia il modulo; è necessario ottenerne uno da sè recandosi presso l' ufficio delle imposte o una tabaccheria (estanco), dove sono venduti per pochi centesimi.

I diversi tipi di moduli fiscali

Ci sono tre tipi di modulo, una dichiarazione abbreviata, la declaracíon abreviada , il Modulo 103, che viene usato se avete bisogno di dichiarare redditi da pensioni o investimenti che sono già stati soggetti a ritenuta fiscale, una semplice dichiarazione, chiamata declaracíon simplificada, il Modulo 101 , che deve essere utilizzato se si dispone di redditi provenienti da locazione, aziende ed entrate di tipo agricolo o alle plusvalenze derivanti dalla vendita di una sede permanente dove il guadagno totale è da reinvestire in un altro immobile in Spagna, una dichiarazione ordinaria, detta declaracíon ordinaria, il Modulo 100, che vale per tutte le fonti di reddito diverse da quelle precedenti e copre tutte le attività imprenditoriali, professionali e le plusvalenze.

Purtroppo, per la maggior parte delle persone che cercano di guadagnarsi da vivere in Spagna, questo ultimo tipo, lungo 13 pagine, è quello più complicato dei tre, ed è anche quello più richiesto!

Aiuti da parte dell' ufficio delle imposte

Tuttavia, l' aiuto è a portata di mano, sia dal consulente fiscale che dall' ufficio delle imposte, sotto forma di un programma di computer innovativo chiamato PADRE: Programa de Ayuda a la declaracíon del Impuesto sobre la Renta de las Personas Físicas che è il risultato di un grande sforzo da parte delle autorità fiscali per aiutare a dichiarare la vostra tassa correttamente. (Essi sostengono che si tratta di "un sistema semplice, sicuro ed affidabile, perché è stato scritto dal fisco stesso"!)

Per utilizzare il sistema PADRE, si può andare all’ ufficio delle imposte, in cui il personale vi aiuterà ad inserire i vostri dati nel programma del computer, che viene eseguito sul sistema operativo Windows. Dato che l' ufficio delle imposte è pronto a promuovere il sistema, se lo si utilizza per la vostra dichiarazione, saranno versati eventuali rimborsi che vi sono dovuti. Tuttavia, non basta recarsi all’ ufficio delle imposte. È necessario telefonare allo 901 223 344 e prendere un appuntamento per vedere un determinato membro del personale. Nelle zone dove c’ è un gran numero di residenti stranieri, ci può essere un membro del personale che parla inglese, ma non dipendono solo da questo fattore.

Quando si va nell’ ufficio delle imposte per un appuntamento, si dovrebbe portare con sé gli estratti conto della banca mostrando l’ interesse e il saldo medio ricevuto e qualsiasi prova riguardo azioni, quote, obbligazioni e ogni altro bene che si possiede in Spagna o all' estero, eventuali dichiarazioni e ricevute per le imposte pagate in un altro paese, e, naturalmente, quei documenti di vitale importanza, quali passaporto, permesso di soggiorno e certificato NIE. Potete trovare una spiegazione più completa del sistema PADRE in inglese sul www.agenciatributaria.es .

Se non è possibile andare all' ufficio delle imposte, si potrebbe scoprire che la vostra banca ha il programma PADRE e può inserire i vostri dati tramite il proprio computer; in tal caso un membro del loro personale dovrebbe aiutarvi a prparare la vostra dichiarazione. Tuttavia, se la posizione fiscale è complicata o se si preferisce l' aiuto di esperti o un tipo di aiuto indipendente, è meglio consultare un consulente fiscale. Molti di loro hanno accesso al programma PADRE e le spese sono di circa € 35 per la dichiarazione dei redditi semplice e di circa € 60 per una più complicata.

Scadenze per le dichiarazioni fiscali

L' anno fiscale spagnolo va dal 1 gennaio al 31 dicembre, e dipendenti devono presentare le loro dichiarazioni tra il 1 ° Maggio e il 20 Giugno dell' anno successivo, anche se pensi di avere diritto ad un rimborso, questo termine è prorogato fino al 30 Giugno. Si pagano le imposte sul reddito in arretrato, quindi i redditi percepiti nel 2005 si dichiarano nel 2006. I lavoratori autonomi devono fare dichiarazioni trimestrali.

Per i ritardi nel pagamento, anche di un giorno, si applicherà una maggiorazione, di solito, del 20%, anche se si può ufficialmente chiedere una dilazione di pagamento. Se si dispone di un consigliere bisogna assicurarsi che curi dei vostri affari fiscali per voi, che paghi in tempo e prenda le ricevute dei pagamenti. Se non lo fa lui, sarai tu il responsabile per la sanzione.

Si consiglia di conservare una copia della dichiarazione fiscale per almeno cinque anni, che è il periodo massimo in cui i guadagni sono suscettibili a verifica dalle autorità fiscali. Dopo cinque anni, le imposte non pagate non possono essere raccolte.

Dipendenti

Se sei un lavoratore dipendente, la vostra situazione personale sul reddito è relativamente semplice. C' è un sistema di “come guadagni paghi” e il vostro datore di lavoro deduce le imposte (detta ritenuta fiscale) annuali, in modo che non si dovrebbe avere più nulla da pagare. Recenti miglioramenti nel sistema fanno si che l’ importo venga calcolato esattamente e che corrisponda il più possibile alla vostra responsabilità fiscali e indennità. Normalmente, anche se si lavora per qualcuno e l’ imposta sul reddito è detratto dal tuo stipendio, siete voi i responsabili per la presentazione della vostra dichiarazione dei redditi, non il vostro datore di lavoro. L' agenzia tributaria nazionale calcola che cosa dovete o che cosa vi è dovuto e vi invia un modello (105) da verificare, firmare e restituire; ogni eventuale rimborso verrà versato entro la fine di Aprile.

Lavoratore autonomo

Se siete lavoratori autonomi, avete contabilità ed obblighi fiscali diversi da quelli di un dipendente. Ci sono due tipi di imposte per i lavoratori autonomi. Bisogna andare all’ ufficio delle imposte più vicino alla zona in cui si prevede di lavorare e completare e consegnare il modulo 037. Questo modulo verrà timbrato dall' ufficio delle imposte e ribadirà il metodo di pagamento delle tasse.

Se sei un imprenditore individuale che opera senza una entità commerciale specifica (come una SL o SA), potrebbe essere necessario iniziare a pagare le tasse con il sistema módulos (questo è deciso per te dall' ufficio delle imposte, e non hai voce in capitolo riguardo la faccenda!). Con questo sistema, l' ufficio delle imposte valuta il probabile reddito della vostra impresa ed ogni trimestre si pagheranno le tasse in base a questo importo, a prescindere dal vostro reddito attuale, anche se pari a zero. Il vantaggio di questo sistema è che non c'è bisogno di tenere una contabilità o preparare fatture IVA, è sufficente presentare una dichiarazione ordinaria alla fine dell' esercizio.

In caso contrario, si effettueranno i pagamenti secondo il sistema standard, noto come stima diretta (estimación directa), ma questo significa che si deve fare la dichiarazione trimestrale e le dichiarazioni IVA e bisogna anche o applicare un sistema di doppia contabilità per conto proprio o coinvolgere un commercialista che svolga tutte le pratiche a nome vostro. Almeno con il sistema di stima diretta, se si guadagna meno si paga anche di meno. È possibile cambiare dal sistema módulos al sistema di stima diretta dopo un anno se si pensa che sia meglio per voi.

In entrambi i casi, è necessario versare il saldo dell' imposta sul reddito e allo stesso tempo proceder con la vostra dichiarazione. È possibile pagare o l' importo intero quando si invia il modulo oppure il 60% con la dichiarazione e il resto pagarlo poi dal 5 Novembre successivo. Potete prendere il ricavato dall' ufficio delle imposte cui si sta resiedendo a fini fiscali e pagare lì oppure presentarlo e pagare direttamente dal tuo conto in qualsiasi delle banche designate sul territorio. Se si paga all’ ufficio delle imposte, il pagamento deve essere effettuato in contanti (attenzione ai rapinatori!). Se il pagamento non è dovuto, è comunque necessario presentare una dichiarazione.

Tassa sul patrimonio

Conosciuto come Impuesto Extraordinario sobre el Patrimonio, ma di solito indicato semplicemente come patrimonio, questa è una tassa regionale, che deve essere pagata in aggiunta all' imposta sul reddito ed è (al tempo stesso) riscossa su residenti e non residenti, anche se per i non residenti è diversa.
Residenti: Se siete residenti in Spagna, i vostri debiti sono basati sul valore di tutti i vostri beni in tutto il mondo, comprese proprietà, veicoli, beni aziendali, denaro depositato su conti bancari, gioielli, titoli e azioni e qualsiasi altra cosa che possa contribuire alla ricchezza. È necessario produrre estratti conto bancari di fine anno, mostrando un saldo medio.
I non residenti: I non residenti devono solo dichiarare i loro beni e il patrimonio in Spagna ma non hanno diritto a una riduzione contro la tassa sul patrimonio. Le tasse sopra elencate vengono applicate.

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: